Benvenuti in politica #M5S

Fico-Casellati: benvenuti in politica #M5SDaniele Pesco, deputato del M5S alla sua seconda legislatura, senza volerlo taglia la testa ad ogni preoccupazione della base: «Capisco l’imbarazzo, ma questa è la politica».” (leggi articolo de LaStampa.it).

Appunto. Questa è la politica, benvenuti nel mondo reale, grillini. Finalmente siete usciti dal fumetto a colori che qualcuno vi ha disegnato intorno; questa è la politica, fatevene una ragione.

E sia chiaro, l’ho scritto altrove e lo ripeto: per me non è un inciucio. È normale che, in un sistema proporzionale (per la maggior parte dei seggi parlamentari) e con l’elettorato diviso in tre poli è normale che ci siano accordi. Con qualunque sistema elettorale, lo spiega benissimo una bella e approfondita indagine di YouTrend (leggi No, non è colpa del Rosatellum).

Detto questo, pur non trattandosi di inciucio M5S/Centrodestra noto comunque alcune cose ridicole nel comportamento di voi 5 Stelle:

1) quando gli accordi li facevano gli altri si trattava di inciuci, accuse senza appello, vaffa a tutta la casta, “fate tutti schifo”, PDioti che vi accordate col mafioso nano ecc ecc… Oggi gli accordi li fate voi. Ma ridicoli non lo siete oggi, lo eravate prima a criticare gli altri;

2) era ovvio l’accordo con il centrodestra per la presidenza delle Camere. Potevate però pretendere di meglio dalla controparte. Siete ridicoli quando dite che tanto in Forza Italia non si può trovare di meglio. Vi assicuro che di meglio c’è anche lì. Di sicuro meglio di chi fa assumere la figlia (nel 2005 Elisabetta Alberti Casellati assunse la figlia come capo della sua segreteria al Ministero della Salute). Assunzione legittima, sia chiaro, ma… ma voi che avete accusato Renzi, Boschi e Boldrini di aver assunto INESISTENTI parenti, voi che avete cavalcato quelle fake news… voi non vi fate un po’ schifo da soli a sapere che avete eletto al Senato l’unica che la parente l’ha assunta davvero? Di sicuro poi in Forza Italia c’è di meglio di chi ha giurato che Ruby fosse la nipote di Mubarak. E, ancora, meglio di chi ha contribuito a scrivere il lodo Alfano contro cui il vostro capo-comico ha combattuto.
Meglio Romani, mille volte meglio. Vi fa schifo sia un condannato? Ma suvvia, avete chiuso gli occhi per le porcherie di eletti che avete tra le vostre fila… A volte si può essere peggiori (moralmente) di certi condannati. Cominciate a non vedere tutto bianco o tutto nero, esiste anche il grigio!

3) la storiella che in cambio avete eletto Fico non regge, ve ne rendete conto oppure no? Lo avreste eletto comunque, nessuno avrebbe potuto opporsi alla sua persona (è di sicuro il meno peggio tra le vostre fila); lo avreste eletto anche in cambio di un candidato forzista più accettabile per la vostra base;

4) adesso vi affrettate a sostenere che per il governo sarà un’altra storia… Eh no, non credo! Accetterete qualsiasi cosa… Scommettiamo? Ho sentito dire MAI ministri di Forza Italia? Perché? Forza Italia fa parte della coalizione vincente, chi siete (o vi credete di essere) per porre veti? Sì, accetterete ministri berlusconiani. Suvvia, cambiate idea facilmente e troverete il modo per giustificarlo. E siccome è ovvio che ci debbano essere ministri berlusconiani (salvo la Lega non rompa col centrodestra, ipotesi al momento lontana…) risulterete ridicoli (di nuovo) non ad accettarlo ma a giustificarvi per averlo accettato.

Per quanto mi riguarda non vi dirò mai che avete fatto un inciucio, non scendo di sicuro al vostro misero livello. E’ un semplice, naturale, costituzionalmente VALIDO accordo politico. Ma visto che sul tema, come direbbe Montalbano… SCASSATE I CABBASISI da anni… dagli accordi politici dovreste pretendere di più… E soprattutto, dovreste togliervi di dosso quell’aria da maestrini, da primi della classe o da verginelli. Ché la verginità l’avete perduta già da un po’.

Benvenuti in politica!

Chi è l'autore?

Domenico A. Di Renzo
Domenico A. Di Renzo
Nato nel giugno del 1975. Lavora nella Pubblica Amministrazione.
Ama la Politica. Sì, quella con la “P” maiuscola. Nativo del Partito Democratico. Per diversi anni Responsabile Internet e componente del Comitato Direttivo del Partito Democratico di San Clemente (Rimini).
Appassionato di musica; è autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET di Mogol.
Prova ad essere, nel suo piccolo, il “cambiamento che vorrebbe vedere nel mondo” (cit. Mahatma Gandhi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

I cookie aiutano Parole Democratiche a fornire servizi di qualità. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo. Informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi